Programma Fuori rotta

in Fuori rotta Stromboli

Fuori rotta è una rassegna legata al mondo della musica che si è tenuta a Stromboli a inizio giugno, aprendo la stagione di grande turismo internazionale che caratterizza quest’isola vulcanica al centro del Mediterraneo, unica al mondo nel suo genere.

La manifestazione si è tenuta da mercoledì 8 a sabato 11 giugno 2016, in quattro punti diversi di Stromboli, tutti  raggiungibili a piedi o con i mezzi elettrici utilizzati in loco. 

Come si può evincere dal titolo della rassegna, gli ideatori hanno pensato di proporre in un luogo così particolare, così in qualche modo “parallelo” ad ogni altro luogo di vacanze, quattro serate di musica dal vivo, musica di grande qualità e originalità, a sua volta  esterna  ai circuiti usuali e ai normali percorsi mediatici. Musica nata, cresciuta e maturata in locali metropolitani e non, senza esasperate attenzioni all’etichetta e con molta vivacità e partecipazione dal basso. Insomma, artisti – si può dire – fuori rotta, come fuori rotta è Stromboli, non così tanto lontana dalle rotte usuali, ma neppure così simile ad altri luoghi di mare, da esserne confusa.

E così questo cono vulcanico circondato da un mare blu e profondo e dalla sabbia nera e bollente, col fuoco vivo che l’attraversa verticalmente, ha ospitato quattro concerti di grande intensità e vivacità che, seppur diverse tra loro, hanno molto in comune con la sua natura e con la sua gente.

L’anima delle serate, oltre ai musicisti stessi, è stato il pubblico, in gran parte autoctono, che con la sua partecipazione all’allestimento dei concerti, ha contribuito a far sì che questo avvenimento culturale diventi parte integrante della vita dell’isola, così da trasmettere ai primi turisti italiani dell’estate e a quelli stranieri sempre presenti sull’isola, il senso della coesione tra residenti e ospiti, senso che già Stromboli vanta come tradizionale caratteristica acclarata. È proprio questo il sapore di Fuori rotta 2016, in attesta che già dal 2017 la manifestazione possa consolidarsi e crescere. 

Programma

 1° serata. Mercoledì 8. Piazza di San Vincenzo. San Vincenzo è la piazza più conosciuta e frequentata dell’isola, quella dove si gode dall’alto la vista strepitosa su Strombolicchio e sul mare a perdita d’occhio, fino alle coste calabresi e siciliane. La rassegna è partita dalla piazza di San Vincenzo con il concerto di Sara Loreni, accompagnata dal musicista Lorenzo Buso. Sara Loreni è una cantante e musicista emiliana di impronta jazzistica, vincitrice di numerosi premi, che ha collaborato con artisti e teatri importanti. Il suo spettacolo è un insieme di contaminazioni e virtuosismi, con richiami al rock, al jazz e alla musica elettronica. Sara ha avuto momenti di notorietà televisiva per aver superato più fasi del talent X Factor Italia e soprattutto per aver rifiutato la fase finale, autoescludendosi dalla competizione, pur conquistandosi il rispetto di pubblico e giuria.

2° serata. Giovedì 9. Parco Parco. Parco Parco è una struttura creata negli scorsi anni da August – Gusti - Schuldes  e dal suo gruppo per la “Festa del fuoco”, che si tiene a Stromboli ogni settembre, di cui Gusti è stato ideatore e entusiasta sostenitore. È situato sulla strada alta, nei pressi di uno degli edifici più caratteristici dell’isola, quello che ospita “Barbablu”. Sul suggestivo palco che guarda il vulcano, si è esibito Folco Orselli, cantautore milanese tra i più apprezzati e seguiti del panorama italiano. Orselli ha pubblicato come solista quattro album, l’ultimo dei quali, Outside is my side, è stato prodotto assieme a Gino & Michele, coi quali lo stesso Orselli ha collaborato, accompagnandoli nella loro tournée teatrale (reading Passati col rosso). Lo spettacolo di Orselli, il cui ultimo album ha come pezzo centrale proprio una canzone dedicata agli artisti di strada, vuole anche essere un affettuoso ricordo nei confronti di Gusti, stromboliano per scelta, che ci ha precocemente lasciati proprio in questi mesi.

3° serata. Venerdì 10. Sagrato di San Bartolo. Località Piscità. In un’atmosfera magica, sul sagrato dell’antica parrocchia di Stromboli, a un centinaio di metri dalla lunga spiaggia nera che porta verso la Sciara del fuoco, si è tenuto il vivace concerto dei Village H, Michele Enriotti e Hervé Ferrat. I Village H Sono un duo acustico, chitarra acustica resofonica, loop al momento,voce e mandolino che propongono una contaminazione acustica di roots music che spazia dal blues, allo swing, all'Irish music, passando per riarrangiamenti e composizioni proprie con intenzioni ad sonorità acustiche contaminate tra vari generi e molto ritmate.

4° serata. Sabato 11. Porto di Scari. Il Porto di Stromboli, a Scari,  è il luogo dove si svolge molta dell’attività sociale e commerciale del paese. È  parso anche il posto più adatto in cui concludere questa rassegna. I protagonisti delle tre serate precedenti si sono esibiti sul medesimo palco, nel corso di un concertone finale che ha segnato la chiusura di una prima esperienza e l’arrivederci all’anno successivo per nuove e anche più numerose partecipazioni.

Ideatori e organizzatori

La rassegna Fuori rotta è stata ideata da Michele Mozzati e realizzata con Gioacchino Letizia, Melina Mulas, Giulia Broglia, e Coralla Letizia,  in collaborazione con l’associazione “Attiva Stromboli”. Hanno inoltre collaborato alla realizzazione Ugo Dalla Porta per le riprese video e montaggio, Giuseppe Bellini per il supporto tecnico e la realizzazione del sito.  Audio e luci di a cura di Eventech srl.

Hanno inoltre contribuito: Pamela Maffioli,  Monica Malagodi, Gino Vignali, Fabio Franchi, Janeth Galvis Melo, Luca Zannotti, Marco Donati. Grazie anche alla Circoscrizione di Stromboli, all’Associazione Festa del Fuoco, agli amici di Bananas/Zelig e di Smemoranda, e a Ilaria Grillini.

Hanno partecipato all’edizione 2016 gli artisti: Sara Loreni, con Lorenzo Buso; Folco Orselli; I Village H (Michele Maikyblues Enriotti e  Hervé Ferrat).

Per tutte le altre informazioni, le foto e il video della rassegna, visita il sito fuorirotta.net